La vita delle galline ovaiole

Le galline ovaiole (immagine 1) sono allevate per deporre uova. La produzione delle uova è una delle più intensive forme di allevamento e ogni gallina può deporre circa 300 uova all’anno. Generalmente, una gallina viene tenuta un anno per la produzione delle uova.

Esistono metodi diversi per l’allevamento delle galline ovaiole.

Un metodo che garantisce particolarmente il loro benessere è quello in cui le galline sono libere di muoversi in un granaio o in un pollaio. Le galline allevate all'aperto (immagine 2) possono anche uscire all’aperto, e nei loro ricoveri hanno a disposizione trespoli, nidi e lettiera per farle sentire più comode.

Altre galline vengono allevate nelle cosiddette “gabbie arricchite”, dove vi è spazio sufficiente affinché una gallina si possa muovere un poco, oltre ad attrezzature come il nido, la sabbia per grattarsi e i trespoli.

Infine, ci sono galline allevate in gabbie da “batteria” (immagine 3)che hanno a disposizione uno spazio delle dimensioni di un foglio di carta A4 per ognuna di loro, e che sono unicamente dotate di una mangiatoia ed un abbeveratoio. In natura, le galline amano costruire il nido e preferiscono luoghi tranquilli e con poca luce per deporre le uova. Negli allevamenti in batteria ciò spesso non è possibile e, quindi, le galline vivono in condizioni di forte disagio. Nell’Unione Europea, pertanto, con decorrenza dalla fine del 2011, l'allevamento delle galline ovaiole in gabbie da batteria sarà proibito, in quanto queste pregiudicano il benessere degli animali.

Se una gallina non ha a disposizione nulla da beccare, inizierà a beccare la gallina che le è vicina, provocandole dolore e ferite. Gli allevatori spesso cercano di fermarle tagliando loro il becco, e questa è una procedura molto dolorosa. Condizioni di ricovero più confortevoli e una maggiore cura ridurrebbero questi problemi di salute e stress.

L’Unione Europea ha varato norme per migliorare il benessere delle galline ovaiole. Ad esempio, le galline devono essere allevate assicurando un certo numero di ore di luce e di oscurità giornaliere in modo da ricreare l’alternanza del giorno e della notte. Inoltre, gli animali devono avere l’opportunità di muoversi ed il mangime deve fornire la giusta dose di minerali affinché le galline continuino a deporre uova e a godere di buona salute.

Ora conosci abbastanza i bisogni delle galline ovaiole e puoi prenderti cura di loro partecipando al gioco!

La vita degli animali